Visite Mamma Cult | Cosa fare a Firenze con i bambini in primavera
visitare firenze con bambini

Firenze è una città meravigliosa, che ci invidiano in tutto il mondo. Ma Firenze non è solo il suo meraviglioso Duomo o gli Uffizi: è una città ricca di storia e magia, da scoprire poco per volta in famiglia. 

Questa primavera sono tanti gli appuntamenti che Mammacult propone per conoscere meglio Firenze e passare qualche ora insieme ai bambini, divertendosi e imparando cose nuove.

Hai voglia di passare una giornata diversa in famiglia? Vuoi visitare la Firenze dei fiorentini? Oppure sei fiorentino e hai voglia di far conoscere la città ai tuoi bambini o ad amici in visita?

Armatevi di agenda e scegliete l’appuntamento che fa per te.

Leggi anche: viaggiare nelle città d’arte coi piccolini in Italia

Caccia al Tesoro a Boboli

Hai invidia di Central Park e voglia di passare il pomeriggio in un parco meraviglioso? Il giardino di Boboli è lo storico parco di Palazzo Pitti, ora aperto al pubblico. Con quasi un milione di visitatori all’anno, è uno dei giardini all’italiana più famosi del mondo. Attorno ai percorsi principali si diramano vialetti, sentieri, terrazze e prospettive che incorniciano statue e fontane di rara bellezza.

Quale modo migliore per passare un pomeriggio in un rigoglioso parco pubblico di Firenze coi bambini che coinvolgendoli in una caccia al tesoro?

Armati di mappa, andremo ad esplorare i giardini alla ricerca di statue, simboli e figure, scoprendo la storia e i segreti di questo giardino godendo della sua atmosfera meravigliosa.

 

Visita all’area archeologica di Fiesole

Fiesole è la collina più famosa di Firenze, un piccolo comune-gioiello a soli 6 chilometri dalla città. Dai suoi giardini pubblici, si gode di una vista spettacolare sul centro di Firenze, che lascerà grandi e piccini a bocca aperta.

Lo sapevi che Fiesole ha anche un’ampia e curatissima area archeologica romana? Comprende un teatro, un tempio e delle terme da cui si sono ricavati reperti unici e molto importanti, grazie ai quali i bambini potranno conoscere e apprezzare gli usi degli antichi romani direttamente nel cuore della Toscana più autentica.

Il tour, realizzato su misura per famiglie con bambini anche piccolissimi, prevede un percorso adatto ai passeggini, marsupi forniti su richiesta per i piccolissimi, scheda didattica e snack biologico per i bimbi dai tre anni in su, oltre a una visita guidata a loro misura.

Caccia all’Indiano alle Cascine

Un altro parco meraviglioso di Firenze è il Parco delle Cascine, che costeggia il fiume Arno: ideale per una pausa rinfrescante dalla visita del centro città, era la ex tenuta agricola della famiglia De’ Medici. Il suo nome infatti deriva da “cacio”, ovvero il formaggio che vi si produceva.

Per scoprirlo in famiglia abbiamo organizzato una gita per passeggini alla scoperta dei suoi edifici più famosi e più curiosi: la piramide del ghiaccio, l’abbeveratoio, la Palazzina Reale e le pavoniere, ex tempietti classici in cui tenevano gli uccelli.

E per i più grandini, un piccolo mistero da risolvere: dove si nasconde l’Indiano? Che lo scoprano o meno, vinceranno una gustosa merenda biologica.

Scopriamo Vicchio del Mugello

La Firenze che non si trova nelle guide turistiche è quella dei suoi paesini, che custodiscono tesori nascosti. Come la collezione di arte sacra di Vicchio, il paese natale di Giotto e del Beato Angelico.

Va da sé che sia un piccolo gioiello spesso dimenticato da chi visita questa parte della Toscana, in cui sono custoditi esempi di arte sacra salvati dalle chiese abbandonate e vittime di saccheggi, o dall’abbandono.

È anche possibile acquistare con la visita un biglietto ridotto per visitare la casa di Giotto.  Vieni a conoscere questo paesino alle pendici degli Appennini, e lasciate scorrazzare liberamente i vostri bambini tra i suoi vicoli deliziosi, e non dimenticate una visita alla remota frazione di Barbiana, dove don Lorenzo Milani ha cambiato la vita dei figli dei pastori insegnando loro l’amore per la cultura. 

La Mappa del Tesoro di Stibbert

Un’altra avventura aspetta i bambini in giro per Firenze. È la ricchissima collezione di armi e oggetti d’arte di Friederick Stibbert, la più famosa della città.

I collezionisti, figure così lontane da noi, sono stati importantissimi nel passato perché ci hanno permesso di conservare testimonianze della vita e dei gusti del passato. Tramite la sua collezione i bambini potranno conoscere le armi e come si sono evolute nel tempo, ammirandone le varie fogge e preziose lavorazioni, passeggiando in una villa sontuosamente arredata.

Alla fine, mappa alla mano, dovranno trovare la loro merenda all’interno del romantico giardino.

Le Burle del Pievano Arlotto

Questa frase arcaica, al termine della visita, diventerà un piacevole ricordo per i bambini. Ebbene sì, questa passeggiata è tutta dedicata agli scherzi e alla lngua italiana, quella di una volta che si tende a dimenticare.

Chi era il Pievano Arlotto? Un parroco di una chiesa vicino a Firenze, amato dal popolo per la sua schiettezza e diventato famoso per i suoi scherzi e le sue battute sagaci. Così famoso che le sue burle sono state tramandate attraverso tutta la cultura popolare del Rinascimento, fino ad alcuni detti di oggi.

Quali visite guidate a Firenze vi piacerebbe fare coi vostri bambini? Fatecelo sapere nei commenti.

Comments

Lascia un commento