Musei della Danimarca con bambini: vivere nelle favole di Andersen ad Odense

Con l’iniziativa #museumforfamily iniziamo a raccontarvi viaggi alla scoperta di musei e luoghi di cultura in Italia e nel mondo. Che sia un museo della vostra città, un sito archeologico o un palazzo in cui vi siete imbattuti per caso, una tappa di un viaggio in famiglia, una mostra che avete scoperto insieme ai vostri bambini, potete raccontarla qui sul Cult Blog o sui social network con #museumforfamily. Da ogni racconto si potrà prendere spunto per creare itinerari bellissimi tra arte e cultura insieme alla vostra famiglia e ai vostri bambini.

 

Scopri #museumforfamily  e partecipa anche tu > leggi qui !

 

Oggi abbiamo un’ospite speciale sul Cult Blog: Valeria, mamma di Carolina, che ci racconta del loro viaggio  in Danimarca, nello specifico della scoperta del Museo della Scatola dell’Acciarino Magico, celebre fiaba di Hans Christian Andersen, conosciuto anche come The Tinderbox oppure Fyrtoejet , bellissimo museo 100% family friendly ad Odensee.

 

danimarca 2014 46

 

Il racconto di Valeria e Carolina, 6 anni

Danimarca on the road: itinerario di viaggio

I nostri sono sempre viaggi itineranti, ho scelto la Danimarca perchè non la conoscevo e mi permetteva di fare un pò tutto, città, natura, mare. Siamo atterrate a Copenaghen e da lì con l’auto abbiamo fatto Helsingor, Hornbaek, Roskilde, Soro, Kerteminde, Odense, Aarhus, Alborg, Saeby, Skagen, Lokken, Kiltmoller, Thy, Ringkobing, Legoland, Ribe, Faaborg, Maribo, Koge e Copenaghen. Insomma, tutta! Ogni giorno dormivamo in una città diversa, e approfittavamo degli spostamenti in auto per apprezzare anche piccoli paesi sulla strada. Non ci siamo pentite, a parte un pò la difficoltà di leggere i cartelli stradali, ma è un paese a supermisura di bambino, ricco di cose incredibili da vedere. Musei, monumenti, natura mozzafiato e scorci incredibili. In ogni città, anche le più piccole, esiste un modo per coinvolgere i più piccoli, un parco, un museo, un’attrazione. Menù per bambini in tutti i ristoranti, e spesso sotto una certa età non pagano nè mezzi pubblici nè musei.

 

Il Fyrtojet, Tinderbox o Museo Scatola dell’ Acciarino magico di Odensee

Questo museo è un posto incredibile. Si sa, la Danimarca è patria di Andersen, ma un modo così coinvolgente di imparare le sue storie è davvero raro da trovare. All’ingresso si trova una stanza piena di costumi di tutti i tipi e misure. La mia piccola ha scelto un costume molto simile a un tutù bianco, con una coroncina in testa e le scarpine coi laccetti. Ogni stanza ricostruisce l’ambientazione di una fiaba, con luci, musica e parole. Al piano superiore c’è una stanza dove i bambini vengono truccati e ci sono anche i costumi per i grandi.

danimarca 2014 51

Esiste un laboratorio di pittura che contiene di tutto, carta di ogni tipo e colore da ritagliare con forbici, tagliacarte di ogni forma e dimensione, taglierini…colle normali, brillantinate e colorate, sagome per i collage, perline e accessori per creare lavori davvero incredibili. Pennelli, tempere, acquerelli, la mia piccola era estasiata. Poi ci sono le stanze delle favole con la possibilità di fare il pane, vendere i gelati, fare la pizza, la spesa, i timbri postali, le marionette. I bambini così possono conoscere le storie di questo popolare autore non vedendole o ascoltandole, ma vivendoci dentro per un giorno. Perchè non c’è un tempo massimo, si entra e si rimane quanto si vuole. Ovviamente c’è di tutto a livello di attrezzature, fasciatoi, pannolini di ricambio, creme, saponi…e appena fuori da questo incanto un bar dove poter mangiare qualcosa (sempre che riusciate a convincere i bimbi che bisogna anche mangiare). Devo dire che tutti i musei danesi hanno un angolo attrezzato con attività apposta per i più piccoli, ma questo posto ci resterà nei cuori. E per chiudere l’incanto un albero con tante foglie di carta verdi su cui scrivere un pensiero, un nome, un desiderio, e lasciarlo per la prossima volta

danimarca 2014 55

 

Musei per famiglie in Italia: c’è molto da migliorare, ma anche molto da apprezzare

Devo dire che per scelta, soprattutto economica, le vacanze con Carolina le ho sempre fatte all’estero. Viviamo comunque in una città (Milano) che offre moltissimo per i più piccoli, e a lei piacciono i musei quindi ci andiamo spesso.

Personalmente ritengo sia un peccato che i musei abbiano attività apposta, spesso a pagamento (con quote devo dire care, persino la Danimarca che non è certamente un paese economico non fa pagare l’ingresso ai piccoli, o se lo fa chiede davvero poco per quello che offre) e a numero chiuso. Diventa impensabile girare per le città italiane come sono abituata a fare io con lei. E poi manca la “libertà di espressione”, le attività sono quasi sempre guidate e indirizzate, invece devo dire che all’estero trovo spesso angoli con materiali e oggetti di cui i bambini possono disporre come credono seguendo le loro inclinazioni, che penso sia il modo migliore per imparare.

Oltre a questo i servizi, i bagni soprattutto, sono spesso già difficilmente accessibili per noi adulti, figuriamoci per i piccoli. Ad ogni modo non demordo, proprio proprio pochissimi giorni fa siamo andate alla GAM di Milano a vedere come spiegano l’arte moderna ai bimbi da 6 a 11 anni, curiosa, attenta e munita di macchina fotografica e taccuino per appunti!

 

L’autrice di questo post per #museumforfamily …

VALERIA, 40 anni, separata, lavoro nella Direzione Hr di una multinazionale di Servizi occupandomi di comunicazione ed eventi per il personale interno, mamma di Carolina (6 anni) amo da sempre i viaggi più che le vacanze e con lei è ancora più bello perchè mi permette di guardare le cose con un’attenzione diversa e sempre entusiasta.

[testi e foto di Valeria Farina]

 

Un grazie speciale a mamma Valeria, se volete leggere l’itinerario completo del suo viaggio on the road in Danimarca con bambini lo potete leggere sul travel blog Bimbi e Viaggi

 

Volete condividere la vostra esperienza in famiglia in musei e luoghi di cultura? Partecipate a #museumforfamily … Vi aspettiamo! 

museumforfamily infografica

Commenti

13 febbraio 2015
I don't even know how I ended up here, but I thought this post was great. I don't know who you are but definitely you're going to a famous blogger if you are not already ;) Cheers!

Lascia un commento